public marks

PUBLIC MARKS from webgratuito

July 2007

Mi faccio la casa, se crolla? sono cazzi miei

Alcuni giorni fa i quotidiani più importanti riportavano la notizia di un cambio di regolamentazioni volto a consentire alcune soluzioni per la casa fai da te, in sostanza la possibilità di recuperare case abbandonate o costruirne di nuove senza troppe rotture di palle, una sorta di fai da te immobiliare, magari ben venga, ma è difficile pensare che i pescecane delle immobiliari si vedano sfumare tanti soldoni, ma sperare si può nel caso ci si potrebbe incazzare un tantino …, comunque non faremmo altro che quello che hanno fatto sempre i nostri antenati, la casa se la costruivano. In sintesi, consentire di farsi la casa da soli sarebbe la sola cosa logica da fare per dare un tetto a tutti quanti non possono permettersi un debito schiavista da qualche centinaio di migliaia di Euro per una 30 d’anni, una vita in pratica, si eviterebbero inutili costi per cartacce varie come autorizzazioni, geometri ed architetti parassiti che dovrebbero se ne sono capaci lucrare su appalti e costruzioni importanti e non sulla casetta e la pelle della gente comune. Non sarebbe una bella soluzione? Ti prendi un pezzo di terra, ti fai la casa come cazzo ti pare, puoi renderla autonoma con pannelli solari e nuove tecnologie di risparmio energetico, non avrai la banca con il fiato sul collo perché spenderai anche fino a 10 volte meno di un cazzo di appartamento in centro e con i soldi che risparmi ci stai più tranquillo e sereno, magari ti fai la barca e ci vai in vacanza, invece di mantenere la banca per metà della tua vita!! Ovviamente si parla della casa propria che si costruisce per la propria famiglia e non per venderla ad altri, per gli speculatori immobiliaristi e compagnie edilizie le regole devono essere ancora più rigide per la dissuasione ed abbandono del cazzo di lavoro bastardo che fanno, fino alla scomparsa totale delle agenzie immobiliari tra gli altri responsabili degli aumenti incontrollati di affitti e prezzi degli alloggi, un vaffanculo benemerito insomma! Non sarebbe male, se poi la casa che mi son fatto mi cade in testa (poco probabile) … SONO SOLO CAZZI MIEI!! QUESTE SAREBBERO DELLE VERE LIBERALIZZAZIONI, NON LE PUGNETTE PROPOSTE DAL GOVERNO!

365 - 21 = una vita di merda

Il lavoro nobilita l’uomo? Manco per il cazzo! Analisi: prendiamo uno qualunque che abbia un lavoro qualunque (anche statale se con diversa fatica e benefici ovviamente), lavora 5/6 giorni alla settimana dal lunedì al sabato secondo il tipo di lavoro, per 8 ore al giorno, le restanti 8 ore per dormire, altre 8 per mangiare e andare al e tornare dal lavoro, guardare un po’ di Tv (meglio navigare). Sabato e domenica liberi, si fa per dire perché di solito si usa questi due giorni (chi ne ha due) per fare altri lavori in casa, o per rilassarsi dopo una settimana di fatica, in sostanza non sono liberi nemmeno questi due giorni, se si considera poi lo stress della domenica sera per il ritorno al lavoro la mattina successiva. Conclusione, si lavora in pratica oltre il 90% di tutta una vita in età da lavoro che va in media dai 20 ai 65 anni, il meglio della vita in sostanza, il periodo in cui si capisce e percepisce al meglio ciò che ci circonda e diamo un senso alle cose ed alla vita, ma purtroppo senza viverla se non per quel cazzo di 10%, una miseria! Si lavora ovviamente per vivere, di solito si dice così, ma è vita lavorare per il 90% ed oltre del tempo della stessa vita? E per questo magari ringraziare il datore di lavoro che ci paga il nostro sudore e con i soldi noi possiamo non vivere la nostra vita solo perché non ne abbiamo il tempo? Cosa fare? Molto, cominciamo ad eliminare le cazzate superflue, non seguiamo mode del cazzo, non spendiamo soldi inutilmente ed ogni volta che si mette mano al portafogli pensiamo alle ore sottratte dal lavoro alla nostra esistenza! Tra un po’ è tempo di vacanze e ci saranno concesse di vivere un paio delle 3 settimane di meritato ozio annuale, non sprecatele!

UNLEASH The Power Of PLR Riches For Maximum Profits!

A New Revolution is brewing! Don't be left out of the Internet Information Upheaval! Even with millions of info products available, the room is still wide open for those who want a crack at Internet Riches! Joining the fray is a budgeoning need for more INFORMATION PRODUCTS. INFORMATION SELLS! The Internet has opened wide the arena with millions of business opportunities.

Euro forte, l’autoinculata degli europei

L’Ansa riporta un articolo sull’Euro forte e sulla convenienza di viaggi verso gli Stati Uniti e nei paesi con cambio di riferimento in dollari, tutto vero, infatti l’attuale cambio Euro Dollaro consente di spendere il 30% in meno per i viaggi e gli acquisti, che bello, il punto è che non tutti anche se si risparmia possono permettersi di andare in viaggio figuriamoci negli USA. Il fattore negativo di questo supereuro del cazzo sono le esportazioni delle aziende europee ed italiane, già sofferenti di una situazione stagnante e che il supereuro del cazzo non aiuta di certo, l’Euro è volutamente tenuto alto dalla banca centrale europea solo perché consente agli Stati Uniti di essere più competitivi e quindi esportare di più e tenere sotto controllo quanto più possibile i debiti accumulati con le guerre, in sostanza l’Europa si è accollata parte del peso dei debiti americani, che come effetto ha la chiusura di molte aziende perché non più competitive. Non c’è nessun motivo plausibile per non svalutare la moneta unica, anzi farlo sarebbe la sola cosa giusta da fare per far riprendere la produzione e le esportazioni europee, ma finché gli USA continuano a rompere i coglioni con le guerre ci saranno stragi economiche in Europa!

L’auto che salverà l’Italia

Tempo di lanci promozionali alla Fiat, oggi primo giorno di debutto in società della nuova Fiat 500, bellina davvero, un’auto destinata al Popolo, creata dal Popolo e soprattutto PAGATA dal Popolo! Il prezzo si aggira intorno ai 12.000 Euro prezzo non proprio popolare per una piccola auto come questa, ma se poi consideriamo tutte le iniezioni di soldi dati alla Fiat solo in questi ultimi 10 anni il prezzo di acquisto finale per ogni nuovo possessore dell’auto popolare più o meno raddoppia, diciamo sui 20.000 Euro, sì perché i soldi presi dalla Fiat erano del Popolo mica sono venuti dal cielo! Prodi: “Speriamo ne vendano tante” Perché la Fiat poi ci ridarà indietro i soldi? Ogni cittadino che la vuole comprare pretenda lo sconto sull’acquisto di almeno un 30%, visto che i soldi sono stati già anticipati per comprarla!

June 2007

I blogger … che humm

Diciamo che mi stanno sui coglioni quelli che si definiscono blogger, come se appartenessero ad un’altra specie o fossero e forse credono di essere i primi della classe, quelli comunemente considerati coglioni insomma và, ora ci sono alcune tipologie di blogger che scrivono, commentano si commentano da soli e si fanno commentare da altri “compagni” blogger, parlano della cena con il tizio e l’amico del blogger del fratello che esce con la cugina, un sacco di cazzate insomma, ora leggere di uno che si fa le pippe mentali in questo modo e crede di contribuire alla rete è quanto di meno utile ci possa essere, sia per l’accrescimento della conoscenza (contano anche le piccole cose) che per il tempo passato a leggere queste cazzate. Ma chi li legge? Credo che a leggerli siano i suoi stessi simili, infatti gruppi di blogger si leggono a vicenda, si registrano ed utilizzano gli stessi servizi, hanno le stesse passioni ed interessi, sono amici per la pelle e spesso anche se non si conoscono, una sorta di famiglia e leggendo sembra quasi di assistere ad uno sceneggiato “brasiliano” (non perché siano brutti ma semplicemente perché sono un po’ tutti uguali come questi blog appunto). Poi ci sono quelli che se la tirano, sono “fighi”, usano paroloni per fare impressione linkano altri blog importanti (almeno per loro) ed il tutto per colpire, usano frasari codificati da dementi per essere trendy (che vuoi l’idiota lo riconosci anche da quel che scrive), ed hanno il telefonino ultimo grido che gli fa anche una sega (la massima opportunità di menarselo) … credo si sia capito insomma, mi stanno leggermente sui coglioni :) Se leggi questo post e ti senti chiamato in causa fammi sapere quale è il tuo blog … ti dirò se mi stai sul cazzo :) nel senso, dimmi chi sei (blog) ti dirò come sei. Se stai pensando a come sono io (UMI) ti accontento subito, probabilmente un idiota :) NOTA: Le parolacce sono molto ma di molto volute in questo post … chissà magari attira l’attenzione di qualcuno!

Cacciatrici di dote?

Sono spesso molto belle, senza lavoro e senza futuro, ma tutto cambia quando arrivano in Italia, è un fenomeno di massa molto diffuso quello di scambiare la moglie con una una più bella e giovane immigrata dell’est europeo, gli effetti sono devastanti almeno per le famiglie che in qualche modo hanno a che fare con questi problemi. Di solito sono colpiti soggetti maschili sposati e con figli di età media a partire dai 35/40 anni fino ad arrivare ai quasi moribondi, queste ragazze sono disponibili e farebbero di tutto per sposare l’italiano che le mantenga, non è difficile quindi immaginare il perché di tante separazioni e divorzi, è un furto alla famiglia italiana, le nostre donne non possono competere, hanno un altro ideale e pensiero, ma soprattutto non hanno “fame” e si sa’, per fame si fa qualsiasi cosa. Ci vorrebbe un controllo alle frontiere, visto che ogni settimana arrivano decine forse centinaia di autobus dall’est, apparentemente per turismo e per lo più sono “turiste”, le quali una volta arrivate in Italia spesso non tornano a casa loro e restano nella speranza di trovare la “dote”. Che sia il caso di mettere dei DAZI alle giovani ragazze dell’est prima di entrare in Italia?

Bush e Prodi contenti, l’Italia meno!

Il Presidente USA torna a casa e dice: “Piena intesa con Prodi” Ma de chee!! Intesa su dove l’Italia deve mandare altri soldati per partecipare all’esportazione armata della democrazia? Quali sono le questioni vitali che possono avere affrontato i due in qualche ora di faccia a faccia, quale è il reale vantaggio per l’Italia dopo queste intese o quale è il vantaggio per l’America, o meglio ancora quale ...

Increase Adsense Profits With Keyword Strategies And Templates

We all know that one great way to make money online is with the use of adsense adverts being displayed on your websites. Lets briefly break down how adsense works with an example. Lets say that you have a website based on Gardening. When you sign up ...

Il mare della Sardegna inquinato?

Legambiente ha assegnato solo una bandiera alla Sardegna, a Santa Teresa Gallura, possibile? E’ chiaro che i parametri di misurazione devono essere rivisti, come si può assegnare una sola bandiera al più bel mare d’Italia! Chi prende alla lettera questi dati magari per paura di portare al mare i loro figli nelle acque “inquinate” della Sardegna se ne va in Emilia dove l’acqua non è certo cristallina, e se poi i bambini hanno qualche problema di chi è la colpa? Poi non meravigliamoci se i sardi si incazzano, hanno tutte le cazzo di ragioni! Cambiare il metodo di assegnazione è quanto meno indispensabile a questo punto, altrimenti nulla sarà più credibile di quel poco che lo è!

Panama in Europa

Dopo le varie uscite shopping di Microsoft e Google che hanno portato a casa compagnie di primo piano nel settore della pubblicità on-line Yahoo estende il suo nuovo sistema di gestione della pubblicità on-line, Panama, fu lanciato nello scorso autunno negli Stati Uniti presto e sarà disponibile anche in Europa per inserzionisti e Publisher. Proprio un paio di giorni fa nel blog di Yahoo è stato pubblicato questo post: A New Pricing Model Rolls Out Today Si tratta di una nuova caratteristica come dicono nel post in grado di rendere più efficaci le campagne on-line per gli inserzionisti, questa nuova caratteristica si basa sulla qualità del traffico che ogni sito ottiene, ed in base a questa l’inserzionista può pagare di più o di meno per ogni click partendo dal prezzo fissato inizialmente, in pratica se in un determinato sito si paga per un click 10 cent questo prezzo base potrebbe rimanere se la qualità del sito inteso come traffico rimane ottimale, se invece diminuisce calcolando presumibilmente anche le azioni compiute nei giorni precedenti dagli utenti il prezzo per click potrebbe scendere, in alcuni casi di poco in altri molto più sensibilmente. Visto che per ora almeno in Europa è solo teoria, sarebbe interessante sapere come vengono calcolati e determinati i prezzi base e come calcolano la qualità del traffico, ce da dire comunque che in Europa Yahoo non ha un grande network almeno nei siti “periferici”, ma solo in grandi strutture, portali e siti di rilievo, forse questo è stato un grande errore cioè quello di escludere i siti minori, al contrario di quanto fatto da Google, ed al momento ne notiamo la differenza tra le due compagnie, Google cresce … Yahoo perde nel solo ultimo anno oltre il 30% il valore delle azioni, può recuperare un così grande distacco da Google e soprattutto con i piccoli Publisher?

May 2007

La pubblicità corre sul web meno sulle rotative

La Newspaper Association of America dice che la pubblicità sui quotidiani è scesa in modo significativo un -5% circa nel primo trimestre 2007, il che significa una bella vagonata di dollari e la tendenza continua, questo a favore dei nuovi media e soprattutto il tanto discusso Web 2.0 che include editoria on-line tradizionale ma anche social network e blog, e sono questi ultimi che hanno data una spallata alla pubblicità on-line. Questo si comprende ancora meglio se si pensa agli ultimi acquisti fatti da Google, Yahoo e Microsoft proprio in questo settore, da agenzie di pubblicità on-line a interi social network, forse un segnale chiaro per la carta stampata, troppo vincolata e forse non più credibile come un tempo, chi ha capito questo ha giù un buon successo on-line, ma occorre essere costanti e non scrivere stupidaggini, la Rete premia ma punisce inesorabilmente e con la rapidità di un fulmine :) Invitiamo la carta stampata quella che ancora resiste a tuffarsi nel web … tutti insieme appassionatamente, per la sopravvivenza!

I banchieri di Dio o della Goldman Sachs?

L’autorevole quotidiano Inglese Telegraph pubblica questo articolo “leggermente” inquietante, il giornale Inglese uno dei pochi al mondo con giornalisti veri ciò quelli che fanno il loro mestiere e non i servi è sicuramente un sito da mettere tra i preferiti, almeno per sapere cosa succede in Italia! Per chi consce l’Inglese si incazzi pure in lingua originale. Per che non conosce l’Inglese si incazzi con la traduzione on-line, anche se non perfetta il senso per incazzarsi come cammelli è più che intuibile! Per sapere i fatti dell’Italia occorre andare all’estero, evviva i “giornalisti” italiani!

Ma un vlog non è un blog di soli video?

E’ stato presentato come il primo network di video blog italiano forse esagerando un po’, facendo una rapida ricognizione i tre moschettieri del network sembrano blog come tanti altri che affiancano video a comuni post, insomma quello che fanno tutti i blogger nostrani e non che ad ogni post spesso ci schiaffano il video correlato, ma forse non abbiamo capito bene noi … Nel frattempo segnaliamo quello che per Doctor Graphic è un vero video blog, ovvero quel blog che produce i video e non li preleva quà e là, forse può essere di aiuto visitare Rocketboom per schiarirsi le idee: http://www.rocketboom.com

L’Italia non è la DDR quale muro abbattiamo?

L’Italia è allo sfascio forse peggio del dopoguerra, violenza in costante crescita e disordine sociale come mai il paese ha visto prima, nessun valore, la gente non ha più controllo e sono ormai all’ordine del giorno omicidi, stupri, violenze di massa, ragazzi appena 14enni violenti oltre misura, immigrazione senza controllo e fuori controllo, i servizi sono inefficienti e spesso inesistenti, la politica amministra l’Italia come se fosse in esilio su Marte, forse hanno capito che aria comincia a tirare da queste parti, gli italiani sempre più spremuti per pagare i costi altissimi di queste inefficienze e stipendi miliardari regalati mentre la gente spesso non ha di che sfamarsi, possiamo continuare per giorni ma tutti sappiamo cosa stiamo vivendo … inutile girarsi dall’altra parte, prima o poi toccherà guardare! Che cosa facciamo? La Germania dell’Est ha azzerato una situazione insostenibile abbattendo il muro, noi muri non ne abbiamo e forse è peggio perché non abbiamo nessun simbolo con cui sfogarci, allora cosa cazzo vogliamo abbattere?

Il boomerang di carta!

Da: Repubblica “Aumentano gli assegni scoperti, famiglie sempre più in sofferenza” Il Governo provvederà a far recapitare ad ogni famiglia un bel “plaid” nuovo!

Tutti al mareee …

I dati ufficiali dicono che oltre l’90% delle acque italiane sono balneabili, la realtà è che le acque italiane specie quelle del centro nord almeno una buona parte sono avvelenate e sporche. Le immagini sotto sono state scattate alcune settimane fà in una nota località balneare delle Marche di cui non facciamo il nome, ma è riconoscibilissima dalle acque torbide per non dire di peggio … e pensare che hanno assegnato a questa costa la bandiera per le acque pulite. Più che pulite sembrano dense, forse vedremo alcuni camminarci sopra … ma non sarà un miracolo :) NOTA: Dato che qualcuno potrebbe dire almeno per i rifiuti e monnezza varia che sono stati accumulati durante l’inverno e/o cazzate varie, ricordiamo che le spiagge e luoghi pubblici specie se destinati alla balneazione vanno tenuti sempre puliti indipendentemente dalla stagione e non solo nei 3 mesi di lavoro alberghiero …, i rifiuti stoccati per molto tempo lasciano dei residui e non fa comunque onore ad una comunità che si rispetti, non occorre essere ai tropici per tenere le spiagge pulite, ma questo è il problema minore … buon bagno e tintarella a tutti!

2400 Temi per WordPress

Nel sito costozero.com sono stati raggruppati oltre 2400 temi e relative cartelle contenenti ognuna un tema per il CMS WordPress, raccolti in un unico grande file compresso da circa 330 megabyte, da scaricare e pronti all’uso.

Vendono l’amore??!!

Dal Corriere..: Le “lucciole” sfilano a Padova: «Vendiamo solo amore» Ora sarebbe bene chiamare con il proprio nome le cose, cioè l’amore è una cosa e qui non ci piove, ma quello che spacciano le prostitute per “amore” è un’altra. Non puoi dire che una prostituta ti offre “amore”, quando questa in realtà ti offre solo una prestazione sessuale “fisica” dietro lauto compenso, perché chiamarlo amore, è solo e sarà sempre PROSTITUZIONE … nu ce sò cazzi :) è solo questo, nel caso in cui lo facessero aggratis allora si potrebbe parlare di amore, amore per il prossimo ovvio :) ma finché quello che chiamano amore sarà pagato avrà il solito nome, PROSTITUZIONE!

Da 0 a 40 vs da 0 a 100

Le sigarette fanno male, da anni vediamo sui pacchetti scritte frasi allarmanti ed avvertimenti, con la differenza che il fumo ti ammazza negli anni, la velocità può ammazzarti all’instante ...

Eyebox2 controlla i “click degli occhi”

Potrebbe sembrare fantascienza e forse un po’ lo è, comunque la si pensi è una realtà almeno per quel che ci è dato sapere, si tratta di una speciale nuova telecamera in grado di monitorare il movimento degli occhi della gente e di più persone contemporaneamente, questo sistema secondo gli inventori può essere applicato per controllare quanti “click” con gli occhi la gente farà passando davanti ad un cartellone pubblicitario o insegna. Se così fosse e se gli strumenti per il monitoraggio fossero attendibili saremo di fronte ad una nuova era per la pubblicità tradizionale, magari in prossimo futuro gli inserzionisti di pubblicità stradali e luminose pagheranno le campagne un “tot a sguardo” o simile, per quanto incredibile c’è la reale possibilità che si concretizzi.

Berlusconi-smo

Da Milano dice: “Noo assolutamente alla politica delle porte e delle frontiere aperte, vogliamo che in Italia entrino dei cittadini stranieri … se vogliono adeguarsi alle nostre leggi, ai nostri costumi, alle nostre abitudini, vogliamo che non … ci possano star qui da disperati necessariamente, guardando al lavoro nero, la criminalità, gli scippi, alla prostituzione e furti…” Non è uno “stinco di santo” il Berlusconi, ma queste parole sono molto sentite dagli Italiani in questi ultimi tempi, sarà la solita propaganda? comunque sia nel passo sopra indicato e a vederlo a video sembravano parole sentite, ed era visibilmente incazzato, che abbia per vicino di casa qualche immigrato rumoroso? :) Giudicate voi!

ArtRage2, spennellare con il mouse

Non è un programma di grafica e non è un programma per il fotoritocco, ma potrebbe essere entrambi o forse e meglio dire che unisce entrambi ma con risultati molto diversi, è un programma con il quale si possono realizzare quadri di pittura digitale, non molto diversi dai tradizionali dipinti su tela. Questo programma dalle incredibili proprietà ha tutti gli strumenti per realizzare pitture digitali con le più svariate tecniche pittoriche, la mescolanza dei colori e verosimile a tal punto che sembra di sentire l’odore dei colori ad olio, bhe stiamo esagerando ma il risultato di un’opera potrebbe essere tranquillamente confuso con una reale. Il programma può essere scaricato gratuitamente in una versione ridotta ma completamente funzionante, provate e fate le vostre “tele” se poi vi sentite pronti per il mondo dell’arte allora dovrete spendere meno di 20 dollari per la versione completa, il costo di un paio di colori ad olio … da provare!

AWicons Lite, le icone fatte in casa

Un programma per creare le icone personalizzate, belle come le volete voi e come piacciano a voi, il programma stando ai risultati promette bene, le icone sono ben definite e con le ombre giuste e gli effetti sono più che realistici, il punto è, saremo in grado di usarlo? Nel sito promettono che non è troppo complicato, anche se chi ha interesse in un software simile ha come minimo un po’ di infarinatura generale o almeno sa usare qualche programma simile, comunque non c’è da disperare con la versione gratis è possibile fare tutte le prove che si vuole, poi se proprio è necessario si passa all’acquisto, ovvio la versione gratuita ha delle limitazioni ma è valida per l’apprendistato :)

La pubblicità offre il caffè

Dopo le uova sponsorizzate adesso arriva il caffè e bibite gratis, la Apex Corp. società giapponese leader nel settore dei distributori automatici che ne conta circa 40.000 sperimenterà presto un nuovo sistema pubblicitario, vedi uno spot nel mentre sei davanti al distributore e lo stesso ti regala un caffè o una bibita, non siamo al paradosso ma pare sia la nuova frontiera della pubblicità, coccolare per “comprarsi” un nuovo cliente prima di vendere...

webgratuito's TAGS

search:

limit:50 100 200

alexa   banche   berlusconi   blog   blogger   building   bush   casa   classifica   community   comunicazione   comunità   design   designer   diritto   diving   divorzi   economia   engine   entertainment   famiglia   fashion   favicon   files   finance   Finanza   foundation   free   Giornali   google   gossip   grafica   graphic   gratis   hollywood   hosting   icone   immersioni   immigrazione   informazione   internet   italia   libero   limo   made   made in italy   mare   media   microsoft   mobile   moda   money   motociclo   motori   mp3   musica   news   on-line   os microsoft   oscommerce   pc   pensioni   people to people   php   pittorica   politiche   popularity   portale   povertà   prada   Prodotti   programma   promotion   pubblicita   pubblicità   ragazze   salute   script   search   seo   server   shared   sharing   sicurezza   societa   software   soldi   tecnologia   template   tool   travel   tv   versace   video   vita   website   windows   woman   wordpress   youtube